Translate

giovedì 13 settembre 2018

DA DIMENTICARE




 
Una lucidità opalina
tracima
d’improvviso
dall’arguzia dello zigomo
sfilettato
quasi
nel dileggiare
grappoli di parole al piombo
Si cercano nelle tasche
frammenti di lunghi respiri
per sciogliere
quell’insormontabile nodo emotivo
Ha slegato un lapillo aguzzino
artiglio di un’idea rarefatta
nell’ingresso solitario
da dimenticare
@Silvia De Angelis 2017

venerdì 7 settembre 2018

INDEFINIBILE




 Assenza della memoria

nella dissolvenza

d’un ricordo sorseggiato

con l’amaro in bocca

Si fa fiele rancoroso

dentro una geometria aliena

che stenta a definirsi ovvia

nel traslato di pensiero

arrogante e indefinibile
@Silvia De Angelis 2018


                                                                                                                                         

domenica 26 agosto 2018

IL TAGLIO AFFILATO







E' un gorgo fatiscente
nell'implodere chiassoso di membra
a far soccombere sfilacciate idee
soggiogate nei ricordi dipinti d'amore
fanno giungere l'eco d'un suono...
quasi il rumore d'un uscio
che sbatta e non si chiuda
ma lasci trapelare esili ticchettii di parole
ancor brucianti in desinenze scarne
che della lama non più trattengano
la lucentezza... ma il taglio affilato
@Silvia De Angelis 2011

TRADOTTA CORTESEMENTE IN IN INGLESE
DALL'AUTORE CARLO GABBI

THE RAZOR EDGE
In a dilapidated vortex
In the loud explosions of the limbs
These disjoined overcome ideas
Subdued memories of love’s paintings
Returning echoes of the sound
As nearly the sound of a door
Slamming without shutting
But leaking feeble tickling words
Still burning over lean endings
This can’t retain the razor edge
Brightness…but have the sharp edge.