Translate

mercoledì 29 gennaio 2014

FALCATE DI PAVONE

                                             


 
Si fa labile

come un lieve strato di garza

quel minuscolo appiglio solitario

appeso a falde di buio

in cui stanche membra

vorrebbero mediare

l’ostentazione

di semine malinconiche d’amore

divenute insostenibili

sulla via di piombo

E’ un insolito stratagemma del cuore

a sgranare dal segreto alambicco

un raro esorcismo

che dall’assoluzione

d’un meditar nostalgico

tragga un sontuoso smacco di vigore

in quel voler posare eleganti falcate di pavone


Silvia De Angelis tutti i diritti riservati dicembre 2013
                                     

8 commenti:

  1. Grande originalità e stile nei tuoi versi
    Saluti,Marco

    RispondiElimina
  2. Oserei dire un vero stratagemma per arrivare dove desideriamo in un rapporto messo in discussione – ma il risultato finale non può che prenderci di sorpresa. Berta Biagini

    RispondiElimina
  3. Quelle falcate di pavone rendono davvero unica questa poesia...
    Un abbraccio, Elisa

    RispondiElimina
  4. ciao Silvia, molto elegante la descrizione delle falcate del pavone solitario, complimenti, si da un tono usando le ultime chance disponibili, ciao grazie buona giornata rosa.) baci

    RispondiElimina
  5. Grazie infinite dei graditi commenti, buongiorno a tutti,silvia

    RispondiElimina
  6. Il tuo scrivere così profondo mi porta a soffermarmi e a rileggere attentamente!
    Un abbraccio e buona giornata da beatris

    RispondiElimina
  7. Versi che ho letto molto volentieri ed ho apprezzato.Grande originalità e destrezza nel muoverti tra le parole....
    Passa una buona giornata, Stefania

    RispondiElimina
  8. Il cuore prova tutte le strade per riprendere la forza di ricominciare.
    Buona domenica
    Rakel

    RispondiElimina