Translate

mercoledì 11 maggio 2016

UN GRIDO INACCETTABILE



Nessuna grinza
o torpore lieve
sui bordi del silenzio
Solo un gesticolare
di mani ansiose
alla ricerca d’un mormorio
anche tacito
che possa in qualche modo
fendere l’inquietante
e invalicabile  muro
Al di là d’esso    
gemono
rievocazioni rumorose d’accaduto
che non osi infrangere
quella muta barriera
per timore d’un grido inaccettabile…

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati febbraio2016

12 commenti:

  1. Rosa Santinelli stupenda e toccante lirica con la complicita della musica di sottofondo, situazioni psicologiche sensibili e delicate descritte con il tuo stile inconfondibile raffinato ed elegante, complimenti, ciaoo baci.)

    RispondiElimina
  2. Rosa Maria Giorgio Bellissima buona giornata mia cara

    Marta Giaccaglia Certi silenzi mettono timore,bellissima Emoticon smile buongiorno Silvia

    RispondiElimina
  3. Paola Romani Buongiorno nelle note acute che fendono un grido di poesia Bellissima...

    Anna Maria Scamarda Profondissimo lo spessore contenutistico di questi delicati versi... Quasi ad esprimere l'accaduto di un trauma; che ora giace avvolto in un silenzio il cui muro è difficile da infrangere senza temere di far più male. Un testo molto ben elaborato. Apprezzatissimo! Buona giornata Silvy

    RispondiElimina
  4. Pino Tota mi è piaciuta molto per la sia interiorità e la bellezza dei versi

    RispondiElimina
  5. Mani dolcissime che donano dolcezza alle parole dettate dal cuore
    buon pomeriggio Silvia
    il mio abbraccio
    forte
    Maurizio

    RispondiElimina
  6. Luisa Alessandri Quante volte, pur non volendo andiamo a cozzare contro quel muro che si ha dentro di noi e anche nella realtà. Rimuove momenti silenziosi che difficilmente possiamo abbatterlo, sarebbe senz'altro peggio. Musicalità e versi davvero di una eleganza sublime come sai fare tu cara Poetessa.

    RispondiElimina
  7. Ricordi fanno talmente male che ci si rifiuta di ritornarci sopra, anche se essi premono, urlano per essere rivissuti, c'è qualcosa, probabilmente l'inconscio, che impedisce di riviverne il trauma. Una lirica psicologica di notevole levatura, il mio plauso! Buon pomeriggio Silvia e un abbraccio!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
  8. Immy Dany Blasi I tuoi versi entrano dritti dentro.....intensi e .bellissimi!Buona serata cara Silvia!

    RispondiElimina
  9. I versi corrono sul foglio, le parole intrigano, sempre avvincenti le tue poesie. Complimenti, mia cara Silvia. Un abbraccio Stefania

    RispondiElimina
  10. Versi bellissimi, intensi, eleganti, poesia molto toccante!
    Un forte abbraccio da Beatris

    RispondiElimina
  11. Come non restare incantati ogni volta con la tua capacità di ricamare con le parole.
    Cioa

    RispondiElimina
  12. Versi che risaltano particolarmente, scritti su di un drappo bianco e nero - sembra quasi fatto apposta - vedo e non vedo quel senso di incertezza, paura che lascia inebetiti in un contesto colmo di sofferenza.

    RispondiElimina