Translate

lunedì 18 aprile 2016

PARLAMENTARI D'OGGI



Soprusi e inganni
nell’abuso solito
d’un circolo chiuso
che non assuma
lineari posture
nei passi di garanzia e decisione
Appigli
e inutili battibecchi
mietono in sedute assai fuori tema
dalla barriera
delle necessità comuni…
Precipitano
ormai
nelle dimenticanze d’un respiro
che ha sniffato
profondamente
olezzo di lucro

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati febbraio 2016

8 commenti:

  1. Bellissima la tua poesia cara Silvia, troppo bella! Potessero leggera i nostri parlamentari... Un abbraccio e felice domenica.

    RispondiElimina
  2. Gente che sta ai posti di comando dovrebbe fare gl'interessi del popolo e che invece, perde tempo in leggi inconcludenti e sempre più ingarbugliate. Sta lì invece, per fare solo gl'interessi di partito e per le proprie tasche. Una bellissima poesia che, purtroppo. si rispecchia nella cruda realtà. Buon inizio di settimana amica mia!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
  3. Borciu Antonello Sei semplicemente VERA....felice settimana cara Silvia

    Marta Giaccaglia Uno sfogo a nome di tantissimi di noi grazie Silvia

    Luisa Alessandri Non si può pensare a tutto questo davvero vergogna.

    RispondiElimina
  4. Pino Tota Ci fosse la raccolta della spazzatura umana sai quanti contenitori solo per i politici....bella!

    Enrico Garrou Bellissima cara Silvia.

    RispondiElimina
  5. ..questa è particolare...complimenti Silvia

    Dolce sera
    Maurizio

    RispondiElimina
  6. Originale attualità in riflessioni poetiche che condivido in tutto! Bravissima Silvia, complimenti anche per l'immagine! Un caro saluto.

    RispondiElimina
  7. E io pago…- bastano queste tre parole per comprendere il nostro vivere – desideri vanno e vengono, ubriachi per come il mondo frena i nostri voleri, i nostri interessi - senza vedere una via di sbocco.

    RispondiElimina
  8. Bellissima, complimenti per tutto ciò che scrivi
    Un abbraccio e buona domenica da Beatris

    RispondiElimina