Translate

venerdì 6 novembre 2015

MANCIATE DI SILENZIO


 Nell’indagine odierna
inseguo
un indennizzo di felicità
sfumato
nella parodia d’un vento subdolo
Accantono lemmi di malinconia
ancorati al calpestio muto
di passi antagonisti
E nel precoce eco soffuso
si levigano
ruvidi sassi del di dentro
precipitati dalla schiena
dentro un pozzo
per dar vita a fioriture di talia
antitodo soffice
d’un letargo appeso
a manciate dense di silenzio

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati ottobre 2015

7 commenti:

  1. Anche dalle spine nasce un fiore e nel letargo ovattato la vita freme vigorosa.
    Bravissima

    RispondiElimina
  2. Rosa Santinelli
    ciao silvia bellissimi pensieri, bravissima, riflettono la realta' di oggi, dobbiamo difenderci trovando qualche escamotage o aspettando che si apra il famoso portone, ciao grazie buona giornata rosa.)

    RispondiElimina
  3. Sara Cristofori
    dolce malinconia, ciao Silvia

    RispondiElimina
  4. Paola Romani
    Buongiorno Silvia,assaporando Poesia..

    RispondiElimina
  5. Accantonare lemmi di malinconia inviati da un vento subdolo, far fuoruscire dall'anima tutto ciò che non va e far risorgere nuovi pensieri positivi più idonei a risvegliare serenità.
    Versi versatili e piacevoli alla lettura. Buon pomeriggio Silvia, un sorriso!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
  6. Il silenzio eloquente parla di sogni, emozioni inespresse e di utopie vagheggiate. Il silenzio plasma un mondo onirico parallelo nel quale l'impossibile trova la sua attuazione. Il silenzio è memoria e futuro al tempo stesso, l'idea che diviene storia. Il silenzio è vita racchiusa nella sua potenzialità.Versi eleganti che fluiscono in immagini ricche di sensazioni ornate da un lessico raffinato... Veramente bella...

    RispondiElimina
  7. Quel che cerco sono le tue parole quelle che dal silenzio lasciano solo l'odore.
    Maurizio

    RispondiElimina