Translate

lunedì 27 ottobre 2014

A REYHANEH (25 ottobre 2014)

                                                 


Balbetta
a gran voce il creato
abbacinato
da un’ingiuria cruenta
su smorzate ciglia
Violate
nel loquace tremito
d’un tramonto
focoso di lame taglienti
nell’evoluzione di mani
alla ricerca di luce…

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati ottobre 2014

26 commenti:

  1. L'ho riletta più volte ...e ho lasciato che semplicemente i tuoi mesti versi entrassero in me... non avendo altre parole da aggiungere!

    Un saluto Silvia.

    RispondiElimina
  2. Bellissimi versi per un'atroce ingiustizia
    Rosy Marinelli

    RispondiElimina
  3. Ingiustizia.Ma tut sei stata brava
    Gessica per gli amici

    RispondiElimina
  4. Stupendi versi ad un'efferatezza che ci lascia senza parole
    Rosa Maria Giorgio

    RispondiElimina
  5. Bellissimi versi, di una tragedia senza parole
    Arnalda Torchiana

    RispondiElimina
  6. Bellissima
    Iole Testa

    RispondiElimina
  7. Bei versi per una situazione bruttissima
    Maria Luigia D'Aiello

    RispondiElimina
  8. Bellissima
    Marta Giaccaglia

    RispondiElimina
  9. Silvia, bravissima, hai fatto bene a dedicargli questi veresi
    Marta Molinelli

    RispondiElimina
  10. Lirica bellissima a chi la barbarie umana l'ha uccisa due volte, la prima nell'animo con lo stupro e la seconda fisicamente. Da parte mia una preghiera e che il Signore le dia la luce eterna. Ciao, grazie di questa tua toccante lirica, buon pomeriggio di domenica
    Natale Miriello

    RispondiElimina
  11. Bella...molto toccante
    Marilena Borioni

    RispondiElimina
  12. Orribile dramma...brava tu!
    Fany D'Oronzio

    RispondiElimina
  13. Tristemente bella
    Anna Rita Gambelli

    RispondiElimina
  14. Dove si trova la coscienza umana? Dove sono quei diritti chiamati giustizia, il mondo
    inorridisca di fronte gli orrori e erroei di uomini invasi dall'odio e dal predominio.
    Ti ringrazio, poetessa Silvia, il tuo verseggiare mi lascia molto, molto commossa. Grazie di averla scritta
    Luisa Alessandri

    RispondiElimina
  15. Mi chiedo cosa abbiano dentro qugli esseri là....
    Sara Cristofori

    RispondiElimina
  16. Ciao Silvia, una struggente dedica per ricordare questa donna forte e coraggiosa, in balìa
    d'un mondo al contrario, spietato. Ciao, grazie, buona giornata, Rosa
    Rosa Santinelli

    RispondiElimina
  17. Bellissimo omaggio
    Paola Romani

    RispondiElimina
  18. Veramente toccante, bellissima
    Angela Merletti

    RispondiElimina
  19. Molto sentita....è una splendida poesia...ciao Silvia
    Michele Leotta

    RispondiElimina
  20. Bella poesia
    Dora Forino

    RispondiElimina
  21. Grazie a tutti per le belle osservazioni, buon pomeriggio e un caro saluto, silvia

    RispondiElimina
  22. Magnifico tributo Silvia. Buona giornata a te.
    Rita Stanzione

    RispondiElimina
  23. Un orrore annunciato al quale tu hai reso un grande onore con questa poesia bellissima che condivido. Grazie Silvia..
    Fiorella Canuto

    RispondiElimina
  24. Bellissimo e commovente ricordo di una donna martirizzata da esseri orrendi come bestie.Un caro saluto

    RispondiElimina
  25. Silvia hai dedicato versi belli seppure tristissimi per questo orrore; io ne sento il grido che si propaga infinito.Grazie poetessa per il tuo tributo, mi ha commosso!!!
    Ester Mastroianni

    RispondiElimina
  26. Magnifica Silvia
    Gabriella Afa

    RispondiElimina