Translate

martedì 3 dicembre 2013

A MIA MADRE

                                     
                   
                                            
                   
           

In quei respiri d’amore taciturni
che annodi
nelle  sommosse
delle  logore estensioni di vita
assaggio la flebile armonia
delle tue proiezioni affettive
Come fili d’erba
soggiogati dal vento
flettono fragili energie
nel verso che conduce a sè
E tu mamma
ti lasci andare lievemente
mimetizzando la stanchezza del vivere
nello sguardo
che ha ha la profondità d’un abisso
e la dolcezza d’un balsamo di primavera
nella sintonia scandita
dal nostro insieme
rimodellato da ruoli inversi
nell’intensità di colori amaranto

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati aprile 2013

12 commenti:

  1. Versi dolci e commoventi, piaciutissimi
    Saluti, Marco

    RispondiElimina
  2. Non ci sono parole riesci a trasmettere i tuoi sentimenti in modo fantastico, brava amica cara :)

    Pattyrose

    RispondiElimina
  3. ciao Silvia, versi molto affettuosi e commoventi per la tua mamma, bellissima la frase "rimodellato da ruoli inversi", la vita e' una ruota purtroppo...grazie, buona giornata a presto rosa, baci

    RispondiElimina
  4. Versi teneri ed amorevoli rivolti alla persona più importante della vita .Ciao ti abbraccio

    RispondiElimina
  5. Dolcissimi versi dedicati alla mamma specie quando dici "dal nostro insieme rimodellato da ruoli inversi", L'amore emerge in prima linea. Una lirica preziosa: risalta il sublime dell'amore materno e filiale. Apprezzata, ti auguro una serena giornata e t'invio un abbraccio grande!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
  6. Tenere parole tramutate in dolcissimi versi, usciti da un cuore di figlia, pieno d'amore per la propria mamma!
    Carissima Silvia mi sai sempre commuovere!
    Buona serata e un abbraccio da Beatris

    RispondiElimina
  7. Brividi d’amore scorrono in questi versi – difficile non rimanerne colpiti – quegli occhi parlano di un amore che non finisce e che solo una figlia può interpretare.
    Berta Biagini

    RispondiElimina
  8. Una lirica profusa d'amore e rispetto, che nascono dall'Amore incondizionato verso la propria Madre
    "dal nostro insieme /rimodellato da ruoli inversi"
    Complimenti buona serata
    Rakel

    RispondiElimina
  9. La mamma, simbiosi energetica di legami affettivi, figura emblematica dell’amore, riversa sul davanzale tra i pensieri e i dolori, è sempre in attesa di albe e tramonti, speranze a coltivarsi sull’altalena delle stagioni, stressante il dondolio tra grigio inverno, e ridente primavera, per poi gioire nel caldo inferno d’estate, calore di un silenzio rimuginante in preghiera al Signore per i suoi angeli. Molto sentita questa bellissima ode, versi dolcissimi scandiscono infinito amore nel particolare momento di una madre.

    RispondiElimina
  10. Bellissimo pensiero Silvia , la mamma è sempre la mamma.
    Buona giornata
    Maurizio

    RispondiElimina
  11. Come fili d'erba....soggiogati dal vento....Stupenda. Buona giornata Silvia
    Marta Giaccaglia

    RispondiElimina