Translate

domenica 12 maggio 2013

NELLA LATITUDINE

                                              


E trascende con dolcezza
il segreto più celato
quando ancora mi accarezzi la capigliatura
mamma
nella vicinanza passeggera
che allunga il calendario
ll tremore di palmi corrugati
idealizza linee di pensieri taciturni
nell’evoluzione d’un bene senza confini
affievolito da logori tessuti di vita
intinta in un involucro fragile
che assottiglia
attimo per attimo il suo spessore
Della tua estenuante recita finale
serbo gli attimi più salienti
per sedare  sommosse
che faranno scalpore nel mio sé
quando il cielo diventerà
saggia latitudine per i tuoi respiri

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati maggio 2013

10 commenti:

  1. Quando il cielo diventerà saggia latitudine per i tuoi respiri...Una frase che è una immensa breve poesia! In versi splendidi tutta la sottile ansia per l'inevitale conclusione della vita di chi ci ama senza mai un attimo di gelo...Uno dei beni più preziosi della nostra esistenza, la mamma...Bellissima, carica di emozione! Buona Domenica Silvia!

    RispondiElimina
  2. Davvero intenso, e graditissimo, il tuo commento di oggi, Rosanna, a questa lirica intinta nella realtà che vivo quotidianamente con mia madre.
    Vivi una bella domenica nel verde, un abbraccio, silvia

    RispondiElimina
  3. Commovente questa tua poesia, dedicata a tua madre.Un abbraccio, Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la tua attenzione, Elisa, un sorriso per te, silvia

      Elimina
  4. La mamma il nostro alter ego per antonomasia, colei che ci ama di più al mondo, ci conforta, ci supporta, la persona su cui si può fare il massimo riferimento. Ogni tanto ci tocca il pensiero angosciante di quando non ci sarà più, e non importa qual'è la sua età. Diverremo orfani della sua presenza e avremo spogliata l'anima di un amore, di un'empatia che al mondo non esiste uguale. Dovremo prepararci ad un periodo che sarà duro e triste per riuscire ad assorbire questo forte impatto nefasto. So di cosa parlo perché ho sofferto molto per elaborare e riuscire ad accettare questo distacco. Cara Silvia, ti auguro che tu riesca a goderti la tua mamma ancora per lungo tempo, ti faccio i miei auguri perché sei mamma anche tu. Ti auguro un felice giorno e ti giunga il mio abbraccio più sincero!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
  5. Molto intenso e carico di tratti emotivi, il tuo bel commento di oggi, cara Grazia, che ho apprezzato tantissimo.
    Ti ringrazio delle letture, e delle approfondite osservazioni, che sempre apponi al mio scrivere poetico.
    Auguri, mamma, e un sorriso per te, silvia


    RispondiElimina
  6. Una poesia intensa, carica di forti sensazioni. Riecheggia con dolcezza e amore nel cuore.
    Buona festa, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del bel commento, Stefania, tanta primavera in questa tua domenica, silvia

      Elimina
  7. Versi che catturano il cuore, lasciando dentro un senso d’impotenza al quale la vita, come ben sappiamo, ci ha purtroppo abituati. Un amore che non troverà mai fine, descritto con tutta la forza che una figlia può avere, seppur soffrendo nel vedere in quel volto il tempo che non perdona. Silvia, mi hai commossa come mai.Berta Biagini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto godendo il più possibile la vicinanza di mia madre, e faccio di tutto per infonderle la felicità e il calore umano più intensi che posso...
      Grazissime delle belle parole, Berta, auguri anche a te, mamma, e un forte abbraccio, silvia

      Elimina