Translate

giovedì 31 gennaio 2013

SENSO D'INFINITO



La mano si è posata con forza
su parabole vitali ferendomi a dismisura
eppur da quella sofferenza ho tratto un vanto
e senza retrocedere ho varcato il limite del cerchio
scrutando oltre
Ho assimilato colori d’ocra e nuova luce
nel gemito di foglie aleatorie nel vento
Nell’odore d’aliti di primavera 
ho tratto semi germoglianti natura
Migro ora  coi polsi liberi da legature
ampliando ascolti aperti a inedite impronte

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati giugno 2012 


  

              Premio di Poesia Poeti dell'Adda 2012
XVII EdizioneLa Giuria della XVII Edizione del Premio di Poesia Poeti dell’Adda 2012, presieduta da Massimo Barile, rende noti i risultati:
Autrice 2^ classificata con “Senso d’infinito” Silvia De Angelis, Roma (RM). Motivazione della Giuria: «La poesia di Silvia De Angelis protende ad una dimensione eterea. Nel primo tempo della lirica, le ferite della vita sono come sale cosparso sulle fenditure esistenziali e le sofferte esperienze infondono la forza d’animo per andare oltre l’ipotetica linea di confine, offrendo spiragli illuminanti e bagliori di vita al profumo di primavera. Nel secondo tempo della poesia, emerge la consapevolezza di sentirsi libera e poter alimentare la volontà di spaziare in dimensioni inaspettate, fino a percepire il senso d’infinito». Massimo Barile Vince: Pubblicazione di un Libro di 32 pagine edito dalla Casa Editrice Montedit con assegnazione gratuita di 50 copie all’autore – Attestato – Pubblicazione della Poesia sulla Rivista Il Club degli Autori sull’Antologia del Premio Sezione Poesia e sul sito Internet del Club degli autori
  

                        
           

6 commenti:

  1. Molto bella!
    Si impara sempre dagli sbagli, dagli inganni ricevuti... tutto serve nella vita...gioie e dolori.
    Prima di tutto per guardare oltre, come tu qui dici...con occhi sinceri e limpidi, che solo possiede chi procede nella vita a testa alta e senza inganni... quegli occhi troveranno luce e colore.
    Una poesia molto ben scritta e molto significativa.
    Un caro saluto
    Vilma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un piacere leggerti qui, cara Vilma, con attente osservazioni sulla mia
      lirica. Buona serata e un abbraccio,silvia

      Elimina
  2. Ah! potessi trovar mondi
    come tu trovi albe e tramonti
    dove non dover attraversar ponti
    ho gambe fiacche e piedi tremabondi.

    RispondiElimina
  3. Sempre originalissime le tue osservazioni, che rispecchiano sagacia e profondità d'animo, di rara intensità. Buona serata e un saluto,silvia

    RispondiElimina
  4. Incredibile come da un fatto accaduto si possa costruire simili versi – sofferenza e gioia si danno la mano percorrendo quel tratto di vita che può solo insegnare ad andare avanti. Buonanotte Berta B.

    RispondiElimina
  5. Davvero rispecchiante la realtà che viviamo tutti, cara Berta, il tuo bel commento...
    Grazie di leggermi, buona giornata e un abbraccio, silvia

    RispondiElimina