Translate

lunedì 8 giugno 2015

LEI DONNA



Avverte il plagio di un dì
nel rito di famiglia
lei donna….
motivata da realtà alternative
che schiudano spiragli di luce alle ombre
d’una parabola decadente
Approda su aride sabbie
ove adagia l’anima inquieta
nel distillare umori di malinconia
S’ingrandiscono nella commozione
d’un empatia al sapore d’assenza
nel suo mietere il naufragio
d’un sottovoce roco…sempre più alienante
Rimbalza l’eco del vento
su pensieri di razionalità
resi vani dall’esilio di scelte perdute
nel dissenso marginale
oltre un vortice ammaliante

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati maggio 2013

8 commenti:

  1. Luisa Alessandri Lei, donna, con le sue quotidianità, affrontare quai disagi che spesso ostacolano scopi e speranze sbriciolate dalle illusioni. < resi vani dall'esilio di scelte perdute. > Stupendo questo passaggio. Bella e tanto realistica.

    Paola Romani rendi la realtà poesia da cui trarne la scelta ,brava...

    Rosa Maria Giorgio Raffinati versi in una realtà d'essere donna buongiorno

    RispondiElimina
  2. Agnese Giallongo Meravigliosa lirica come solo tu sai fare

    Silvia De Angelis Grazie infinite, buon inizio di settimana a tutti

    Francesca Romani ciao Silvia amica mia..hai ragione quanto è difficile essere donna ..ma tu lo racconti in un modo così poetico che rendi il percorso meno duro ..ti abbraccio fortissimissimo

    RispondiElimina
  3. Marta Giaccaglia Approda su aride sabbie...quanti sacrifici e rinunce, bellissima. Buon lunedì Silvia

    Marta Molinelli Bellissima poesia

    Nadia Natalina Mazzocco Emozionante e di grande impatto ...la sento mia e non immagini quanto....Apprezzata e condivisa.Buona settimana

    Dany Blasi Apprezzata

    RispondiElimina
  4. Michele Trano bella... Buongiorno

    Grazia Denaro Povere donne, sempre condizionate alle convenzioni che scelgono gli altri per lei, mentre lei avrebbe delle aperture mentali ed interessi che tiene racchiusi nella propria anima perché non è libera di seguirli. Ciò comporta una sofferenza all'io che non è libero di vivere in libertà. Una lirica molto bella, come sempre. Ti auguro un buon inizio di settimana e ti mando un abbraccio Silvia!

    RispondiElimina
  5. Un naufragio sottovoce...l'incapacità alla ribellione alle proprie scelte senza rimpianti o rimorsi. Versi di grande spessore in un dire poetico affascinante! Complimenti!

    RispondiElimina
  6. Non è certo facile il vivere della donna e per di più molti nemmeno lo apprezzano – forza e coraggio devono essere il nostro scettro, i risultati non tarderanno a venire. Berta Biagini

    RispondiElimina
  7. donne non si nasce si diventa e con difficoltà...arrivo tardi silvia, giornataccia....bacio

    RispondiElimina
  8. Oltre un vortice ammaliante...
    Versi affascinanti che emozionano!
    Un abbraccio da Beatris

    RispondiElimina