Translate

giovedì 15 maggio 2014

PAROLE A VUOTO

                                                        


A volte il nostro cervello ci gioca degli scherzi incredibili e noi, allibiti per quanto è successo,ci sforziamo di dare una spiegazione logica ,e il più possibile razionale, a quanto la nostra mente è stata capace di proporci.
Infatti, ad esempio, in un momento qualsiasi, mentre rispondiamo al telefono, chissà perché,ci capita di pronunciare il nome di una persona del tutto fuori discussione e di gran lunga lontana, mettendo a repentaglio il rapporto valido con il nostro lui del momento….non rimane altro, allora, che inventare una storia arzigogolata per giustificare, quella banale e stonata uscita, che ci è venuta nel momento sbagliato, cercando di riparare  “con delle toppe presentabili” al danno  fatto.
Secondo me il cervello congloba in sé miliardi di dati e in un attimo, in cui siamo distratti o in tensione, per un motivo qualsiasi, tira fuori l’opzione errata, mettendoci in seria difficoltà.
Essere sempre presenti a sé stessi, è una cosa di fondamentale importanza, e imparare anche a gestire un tipo di dialettica impersonale , utilissima, quando ci capita di parlare meccanicamente, rischiando di far uscire parole non del tutto idonee all’occasione del momento.
Infatti nei dintorni delle nostre tempie girovagano una serie di dati, che distrattamente non riusciamo a controllare, e pronti ad uscire, in quell’attimo, di nostra non presenza efficiente e allora rischiamo di inguaiarci sul serio…..

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati luglio 2012

4 commenti:

  1. Eventi che ci lasciano perplessi, ma che evidenziano la complessità del cervello...
    Saluti,Marco

    RispondiElimina
  2. Rimaniamo davvero meravigliati in seguito a frasi che sembrano uscire senza comando dalla nostra bocca...
    Molto bello leggerti, un abbraccio, Eleonora

    RispondiElimina
  3. Verità alle quali risulta molto difficile riuscire a dare un significato, giungono proprio al momento giusto, ma purtroppo ormai tardi onde porre rimedio. Berta Biagini

    RispondiElimina
  4. Grazie dei graditi commenti, un caro saluto a tutti, silvia

    RispondiElimina