Translate

martedì 13 maggio 2014

GIOCHI DI PAROLE

                                                               


Amo cablare

e rafforzare

l’etimologia della parola

quando si insinui

zig zagando

nel sotterfugio più profondo

palpandone il pigro anfratto

Questi d’un tratto guizza

s’allinea

su un immaginario abaco

numerando a più non posso

le estensioni d’un concetto

che nella sua mirata equivocità

renda estrosa l’evidenza

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati aprile 2014

16 commenti:

  1. Un vero treno in corsa da prendere al volo questi versi - per paura che prendano tutta un’altra direzione. Berta Biagini

    RispondiElimina
  2. ciao silvia, molto bella, complimenti, sei bravissima a scegliere le parole, con risultati sempre molto originali e piacevoli, ciao grazie buona giornata rosa.)

    RispondiElimina
  3. Saranno giochi di parole ma descrizione talmente interessante e con quel zag - zagando, mi addentro in quell'equivoco che distorce molto spesso la realtà. Luisa Aessandri

    RispondiElimina
  4. Molto bella Silvia...
    la rosa estrosa aspetta il tuo sorriso ciao,Agnese Giallongo

    RispondiElimina
  5. Bravissima Silvia buona giornata,Marta Giaccaglia

    RispondiElimina
  6. Buongiorno Silvia, le parole hanno il potere di esprimere veri sentimenti, Fidia Quaranta

    RispondiElimina
  7. Splendida in questo gioco di parole che solo che ha padronanza di un lessico saprebbe fare ---buongiorno carissima, Rosa Mara Giorgio

    RispondiElimina
  8. Come una musica questa parole si sciolgono nell'aria.
    Bruno Amore

    RispondiElimina
  9. Raffinati versi,giorno silvia, Loretta Citarei

    RispondiElimina
  10. Molto originali queste parole che si susseguono tra loro, in un messaggio d'abilità
    Saluti, Marco

    RispondiElimina
  11. Poesia raffinata ed intrigante nella descrizione di un gioco di parole,con un uso professionale di un lessico ricco ed appropriato. Complimenti, un caro abbraccio

    RispondiElimina
  12. Grazie a tutti dei bei commenti, auguro, di cuore, uno splendido pomeriggio, silvia

    RispondiElimina
  13. Un'aulica stesura di questi bei versi che intricati nel modo giusto hanno verseggiato ciò. Buongiorno Silvia, un buon pomeriggio ed un grande abbraccio!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
  14. I tuoi si intravedono magicamente, Paola Romani

    RispondiElimina
  15. Ciao Silvia, intriganti e musicalmente belli questi tuoi versi, abilità e originalità
    si distinguono come sempre...
    Un caro abbraccio, Stefania

    RispondiElimina
  16. Provo a collegare più elementi, per dare maggior significato alle parole che rilevano lo stato dell'Essere più profondo con un sistema di calcolo finchè il sentiero scosceso e tortuoso del pensiero diventa lineare rendendo,il "concetto", semplice da intuire e possibile da estendere. Lo stato equivoco, quindi, è stato chiarito dall'evidenza e reso accettabile. Come sempre l'idea della Silvia DE ANGELIS in GIOCHI DI PAROLE è chiarezza e semplicità artistica di notevole spessore. SPLENDIDA. Di Fidio Angelo Saverio

    RispondiElimina