Translate

martedì 1 aprile 2014

NEL PASSO IGNARO



                                                        
                                

Nei sogni futuribili
immedesimo
la lei
che sfugge al mio dominio
S’inoltra
in vertiginosi salti di follia
improponibili
al libeccio
che mi sfiora le narici
Disallinea il baricentro
nella scorza della vita
esfoliando
il suo verso più scabroso..
Mai volge il respiro
al cielo indietro
nel passo ignaro di vulnerabilità

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati settembre 2013

10 commenti:

  1. Una lei nascosta....che fa sentire la sua presenza
    Originale e gradita poesia
    Saluti,Marco

    RispondiElimina
  2. Proposte intriganti del profondo, in questa bella poesia
    Un abbraccio, cara Silvia, Elisa

    RispondiElimina
  3. Una lei che s'immagina come la si vorrebbe: una lei volitiva e di carattere.
    Una bella lirica che attrae alla lettura. Un buon pomeriggio ed un abbraccio cara Silvia!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
  4. Ringrazio tutti dei graditi commenti, buona serata e un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  5. E’ la vita con i suoi problemi che spesso impedisce quel sentire che dentro di noi vorremmo vivere. Berta Biagini

    RispondiElimina
  6. chissà perchè questi bei versi,molto originali, mi fanno pensare al testo di alcune canzoni di Battiato che mi piacciono tanto
    abbraccio,cara Sivia

    RispondiElimina
  7. Poesia sensuale ed intrigante....
    Un caro abbraccio

    RispondiElimina
  8. Quando le parole parlano da se...
    Il mio abbraccio Silvia
    Maurizio

    RispondiElimina
  9. Una poesia bellissima che svela sentimenti nascosti!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
  10. Un bel immaginare la vita che spinge a non demordere e andare sempre in avanti con occhi che guardano orizzonti sognanti in un presente che nasconde insidie. Ciao Silvia, mi incammino nella tua mente a leggere ed è laguna di emozioni l'orizzonte dei tuoi versi.

    RispondiElimina