Translate

venerdì 20 dicembre 2013

PRIMA LUCE

                                        
                       

Chincagli dorati
in bilico su tenui frastagli d’amore
si insinuano nel contesto avvincente
di fervide credenze sacre
Un tratteggio esuberante nella nascita significativa
dedita espandere un fremito oltre misura
nel vento che sconfina l’eco smorzato del deserto
su falde della prima luce'
E' il sollievo d’una parabola memorabile che s'innalza
nell'infinitudine che sa instillare sottovoce

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati dicembre 2011

7 commenti:

  1. Versi che lasciano intendere sensazioni di spiritualità, molto piaciuti
    Saluti,Marco

    RispondiElimina
  2. Magiche sensazioni nella tua bella poesia
    Un abbraccio, Elisa

    RispondiElimina
  3. La magia si dipana tra le parole e la spiritualità si eleva al bagliore dell'attesa....
    I miei complimenti, un caro saluto, Stefania

    RispondiElimina
  4. Versi meravigliosi che danno sensazioni nuove, emozioni vere toccano il cuore fino a commuoverlo!
    Sempre grandiosa!
    Un forte abbraccio e i miei auguri di serene festività!
    Beatris

    RispondiElimina
  5. Grandi sensazioni in questa stupenda poesia! Buon Natale a te Silvia! A presto.

    RispondiElimina
  6. Ringrazio tutti dei graditi commenti...
    Mille cari auguri di buone festività e un abbraccio, silvia

    RispondiElimina
  7. Quella prima luce – l’importante è saperla vedere poi tutto il resto verrà da sé – credere è importante. Berta Biagini

    RispondiElimina