Translate

giovedì 14 novembre 2013

GEOMETRIE NEL SILENZIO

                                 
               

Arcane geometrie
silenziano diagonali fatalità dei miei ricordi
nell'impercettibile taciturno scalpore
(briciole di pensieri s'insinuano nelle fessure del silenzio)

Intuisce l'ego un'estensione di multiformi sentieri
(eccitanti cronache sfumate su lapilli d'amore)
amplificati da sinuoso profumo d'oriente
sfuggente alle dita nell'eco che si perde nel vuoto...


Silvia De Angelis tutti i diritti riservati aprile 2011

18 commenti:

  1. Attimi privati in cui la mente vaga nel passato...
    Saluti,Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite; Marco, delle tue particolari osservazioni...
      A presto e un caro slauto, silvia

      Elimina
  2. ciao Silvia, pensieri introspettivi molto dolci e malinconici, nelle serate solitarie si spazia con la mente verso i ricordi, ci gratificano anche se man mano li vediamo sempre piu' lontani e confusi, penso, complimenti, espressioni sempre molto particolari e suggestive, ciao baci rosa, a presto, baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sempre molto vicina la mio pensiero poetico, cara Rosa, grazie infinite...
      Buon pomeriggio e un bacione, silvia

      Elimina
  3. Pensieri e ricordi che addolciscono l'ego e risvegliano il sentire sentimento d'amore. Buongiorno cara Silvia, un abbraccio ed una bella giornata!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, carissima Grazia, delle belle considerazioni al mio scrivere...
      Buon pomeriggio e un abbraccissimo, silvia

      Elimina
  4. Il passato è sempre capace di rinnovare sentimenti, in particolare quelli che ci hanno fatto sorridere, con la speranza che anche il domani possa riviverli. Riflessione accurata che lascia un pizzico di desiderio che non fa mai male. Berta Biagini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordissimo con le riflessioni che esprimi, Berta, nel tuo bel commento di oggi.
      Un sorriso per te, silvia

      Elimina
  5. Rimembranze di estatici momenti, sollecitati da fragranti essenze.
    Finissima l'antinomia: "taciturno/scalpore" una condizione che ricorre quando si rievoca qualcosa di sensuale ed eccitante.
    La vita in fondo è soprattutto ricordo, esso dà continuità al nostro agire e senso al nostro oggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto riflessivo e intenso, il tuo commento di oggi, caro Guardiano del Faro, che ho gradito in modo particolare...
      Buon proseguimento di giornata e un caro saluto, silvia

      Elimina
  6. Geometrie nel silenzio... Versi bellissimi e delicati!
    Come sempre: Grande Silvia!
    Un abbraccio e buona giornata da Beatris
    Un vero grazie per la tua presenza e per i bellissimi e graditi commenti lasciati al mio blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dolce Beatris, della tua presenza fa queste righe.
      Mi fa sempre molto piacere soffermarmi sui tuoi bei scatti
      Un abbraccio, silvia

      Elimina
  7. Rileggerti è sempre un piacere!

    Ciao Silvia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una bellissima sorpresa, e un paicere, leggerti nel mio blog...
      Un abbraccio, cara Tiziana, silvia

      Elimina
  8. La delicatezza delle tue parole è sempre superba Silvia.
    Complimenti per la scelta della foto.
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie delle gradite affermazioni, Maurizio, vivi una splendida sera, silvia

      Elimina
  9. Pensieri che si intrecciano nel silenzio...versi bellissimi Silvia! E' molto bello leggerti! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazissime, Rosanna, delle belle osservazioni a questa poesia...
      Vivi un sereno fine settimana, un bacione silvia

      Elimina