Translate

lunedì 13 maggio 2013

GABBIANI IN CITTA'

                            

Scroscio assordante d'ali battenti
nell'approdo sinuoso su camino di bruma
interpreta piroettante atterraggio d'un gabbiano
Consistenti piume rosate
avvolgono una sferzante brezza
nella linea evanescente e leggiadra
quasi bombata nel passo azzardato
Tesse insolite trame la natura
coinvolgendo grigi barbagli della città
nel solco di creature marine
ruotanti su sè stesse
nel mordere nuove attrattive
disperse nell'alito al sapore di cemento

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati luglio 2011

10 commenti:

  1. Si, è proprio il momento – passano ogni mattina sopra le nostre teste, quasi a volerci dare il buongiorno ed il pensiero è quello d’immortalarli – non certo facile – anche se il loro andare, soffermandorsi,a momenti sembra fare un inchino. Rabbia per quello scatto mancato, guardo l’orologio ed aspetto il domani, sperando sia più fortunato. Berta Biagini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dal mare ,alla città, in parte si sono trasferiti, questi notevoli pennuti, in cerca di alimenti per il loro sopravvvere...
      Grazie delle piacevoli osservazioni, Berta, un caro saluto, silvia

      Elimina
  2. E' un garrulo fermento che porta allegria al cuore poter ammirare le giravolte dei gabbiani che addolciscono l'ambiente e il cielo delle nostre zone marine, E' un fermento una festa, che abbatte in parte l'appiattimento e la deturpazione che ormai hanno subito le nostre coste per la mano efferata dell'uomo che sta facendo scempio della natura tutta a scopo di profitto becero e orripilante. Il nostro eco-sistema è stato stuprato. Non riesco a capire se in un futuro remoto, riuscirà a rigenerarsi.
    Una bella riflessione, che è d'obbligo fare, anche per il futuro dei nostri figli e nipoti, noi sicuramente non ne verremo a capo.
    Ti auguro una bellissima giornata e ti mando un abbraccio!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto bello e approfondito il tuo commento, in merito a questi gradevoli uccelli, e allo scempio della natura che richiederà notevole tempo per una sua rigenerazione...
      Grazie di leggermi, mia cara, inizia una settimana super, un sorriso per te, silvia

      Elimina
  3. Simpaticissimi volatili, costretti a cambiar rotta per trovare il cibo.
    Poesia piaciuta, un saluto Silvia, Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie delle tue osservazioni, Elisa, un bacione, silvia

      Elimina
  4. Animali belli, che ormai troviamo sui nostri camini. Molto bella la tua poesia. Saluti, Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie delle gradite osservazioni, trascorri un bel pomeriggio, silvia

      Elimina
  5. Gabbiani in città...un cambio di abitudine nella natura lascia sempre un poco di inquietudine...Ma i gabbiani si sa sono curiosi...Bellissima lirica, che lascia adito a riflessioni...Un abbraccio e buona serata!
    rosanna g.

    RispondiElimina
  6. Molto particolare, e assai gradito, il tuo bel commento, Rosanna, a questa lirica sulla natura...
    Buonanotte mia cara e un bacione, silvia

    RispondiElimina