Translate

lunedì 20 maggio 2013

ECHI DI CANDITI E CANNELLA

                                  


Pensieri intessuti nelle insulse geometrie
di quel tuo dire in parole create per scene disadorne
l’ascolto si disperde in frantumi inerti
smarriti nelle periferie più lontane…
una sferzata di blu rosso carminio e giallo ocra
smitizza la sintonia sgradevole di quelle sillabe
insite in una rumorosità sciocca e inadatta
alla vocazione della mia primavera
ricongiunta in echi di canditi e cannella
spalmati negli occhi che innaffiano dolcezza

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati maggio 2012

8 commenti:

  1. Letta e riletta, come di solito faccio... sì, perchè le tue poesie sono talmente belle e cariche di suggestioni emozionali che non si può fare a meno di abandonarsi al tuo poetare assai gradevole. Buon inizio settimana! Baci...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della tua lettura e delle belle parole, che sempre, hai, nei miei confronti.
      Buon inizio di settimana e un abbraccio, silvia

      Elimina
  2. Un dire e un fare il tuo che non coincide con i colori che contiene la mia anima, sono colori dolci che richiamano il colore della cannella e del miele sono paradigma con i colori del sole che si palesa in primavera, colori caldi dai riflessi avvolgenti di tutte le sfumature dell'oro di cui mi sento rivestita. Ma questo mio sentire non viene percepito da colui che dovrebbe essere in sintonia col mio sentire.
    Una bella poesia come sempre cara Silvia, ti faccio i miei complimenti e t'invio un caro saluto.
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto bello, e sempre capillare, il tuo commento di oggi, Grazia, a questa lirica che sottolinea la vivacità d'animo della personalità femminile.
      Una bella giornata per te e un sorriso, silvia

      Elimina
  3. Un poetare sempre di grande impatto, una lirica che contrappone parole superficiali, aride ed inutili che a volte vengono dette, con parole che si vorrebbero invece sentire, quelle che arrivano al cuore, colorate e profumate, sincere come ai tempi dell'innocenza fanciulla.
    Versi eleganti come sempre
    Buon inizio settimana cara Silvia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sei avvicinata, alla perfezione, al senso della lirica....non c'è niente da fare, tra donne ci comprendiamo davvero!
      Ti auguro una bella settimana, Vilma, e ti abbraccio con affetto, silvia

      Elimina
  4. In contrapposizione questi versi, ma che non perdono quel savoir-faire a cui sempre Silvia ci ha abituati.Berta Biagini

    RispondiElimina
  5. Si, Berta, mi piace essere vivace e questa lirica ne è l'ampia dimostrazione...
    Vivi una spensierata settimana, un abbraccio, silvia

    RispondiElimina