Translate

domenica 14 aprile 2013

IL CACCIATORE

                         

Quel colpo in canna
deletore
d’un arcaico volo innato
è saggio recrudescente
d’un’aggressività insensata
Delicate piume
d’un far della natura
si disgregano
nella cruenza
d’un bossolo metallico
Ha forato un ventre pulsante
su nembi di cielo aperto
nei tempi d’una stoltezza umana
che estingue
una parte evoluta di sè

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati marzo 2013

6 commenti:

  1. questa poesia è formata di parole che come echi onomatopeici richiamano e scandiscono rumori..furia selvaggia..accasciar di piume..
    cuore pulsante che smette il suo corso..
    e remora per selvagge quasi inumane gesta..
    ogni parola è orchestrata come una sinfonia da tromboni e batterie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace molto, l'enfasi, con cui hai voluto commentare questa particolare lirica.
      Grazie della tua presenza, buona domenica e un abbraccio, silvia

      Elimina
  2. ...ha forato un ventre pulsante...Distrutto la vita, per un capriccio, crudele mettersi alla prova per cosa? Lirica importante nel contenuto, tutto da meditare, che condivido in ogni parola. Stupendo poetare Silvia! buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo sempre vicine, nei pensieri, cara Rosanna, e questo mi fa davvero piacere.
      Grazie de tuo gradito intervento, su questi versi della domenica, un abbraccissimo, silvia

      Elimina
  3. La caccia, capriccio crudele che alcuni hanno la pretesa di chiamare sport, uno sport che uccide piccole creature inermi per soddisfare la vanagloria di gente che non ha un briciolo d'umanità. Argomento importante che purtroppo deve soddisfare il capricco di molti.
    Vivi una bella domenica cara Silvia, T'invio un grande abbraccio!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apprezzo molto le marcate parole, che hai usato nel commento di oggi, a una poesia
      che vuole sottolineare, la stoltezza dell'uomo in alcune sue azioni irrazionali
      Una bella domenica di primavera per te, Grazia, e un sorriso, silvia

      Elimina