Translate

sabato 6 aprile 2013

FINO IN FONDO

                        


Si può amare il giorno
si può amare il rumore ove scalpita passo di daino
mentre respira il bosco
e ne trattiene l'aroma incontaminato

Accarezzare il buio
assaporarne l'odore tacito
mentre emana corposi richiami di schiena inarquata
tracimante graffi d'anima ove si asciuga la bocca
nell'esalare tremuli mormorii di soffice esaltazione

Si può contare con l'amore
nella somma algebrica che riporta sempre uno
come risultato...
in quella solitudine unilaterale
che irriguardosa... logora fino in fondo 

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati aprile 2011

10 commenti:

  1. Profonda e affascinante lirica:...somma algebrica che riporta sempre uno come risultato...amore che non si fonde, troppo grande per essere compreso! E' semplicemente bellissima! Complimenti, buona serata Silvia!

    RispondiElimina
  2. Davvero graditissimo, e appagante il tuo approfondito commento, Rosanna, a questa lirica particolare, ma d'intenso contenuto..
    Ti abbraccio con affetto,silvia

    RispondiElimina
  3. Un amore grande, importante, spesso non riesce ad essere compreso per la sua vastità e per la delicatezza soffusa con cui si esprime. Non rimane che analizzare il perché: forse un'anima troppo pura è destinata a non essere compresa?
    Una lirica molto bella che colpisce il lettore, complimenti Silvia.
    Ti auguro un sereno e solare sabato, t'invio un grande abbraccio!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto interessanti le osservazioni che hai posto a questa lirica particolare, che, indubbiamente, per il suo testo, induce a riflessioni profonde....
      Buon sabato, Grazia, coloralo di ottimismo, un sorriso,silvia

      Elimina
  4. Oserei dire tre poesie in una – ove l’amore indistruttibile riesce a lasciare una traccia ovunque – particolarità che colpiscono più di sempre. Eros in tre riprese. Berta B.

    RispondiElimina
  5. Molto belle e gratificanti queste tue osservazioni, a una lirica che mi sta particolarmente a cuore....
    Un abbraccissimo, Berta, silvia

    RispondiElimina
  6. che contrasto alla fine..
    amore ma che si lascia andare a una solitudine brulicante..
    forse per un amore non corrisposto?
    e le altre 2 strofe..
    prima amore ravvivato dalla natura..con l'ebbrezza del giorno
    poi il buio..ma lieve..con un sapore amaro..
    oserei dire un omaggio per le 3 strofe al cantico della solitudine che spesso si compiace di esserne..quasi a ricordare la purezza dell'amore simbolicamente rappresentata dall'unità..
    come lirismo d'essenza..

    RispondiElimina
  7. Grazie carissima del passaggio fra le mie righe poetiche e soprattutto dell'analisi approfondita, che hai fatto al senso del mio scrivere, che direi, vicinissimo a quanto ho voluto trasmettere, al lettore.
    Buona domenica e un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  8. Grande Silvia! Mai ripetitiva... quando si legge una tua poesia si penetra quasi in punta di piedi in fragili trame di orditi che svelano il fitto intrigo dei sentimenti umani. Molto particolare questa lirica. Complimenti e buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che assapori con intensità, il mio sfruculiare sensazioni profonde dell'anima, che rappresentano una tappa fondamentale del nostro andare di vita....
      Grazie delle belle parole di commento, un mucchio di cose belle per te e un abbraccio, silvia

      Elimina