Translate

lunedì 11 marzo 2013

NEI PRESSI DEL LAGO



S’accosta alla vena del silenzio
quel brusìo tacito del lago
mentre nel cerchio raffermo della coscienza
s’addentrano pensieri d’inconfessate smanie.
S’adagiano sul torace concavo
per discendere nell’estro dell’io
che ne esalta il fascino
immedesimato su cerchi concentrici d’acqua
mossi da una breccola intrigante
Nella lucentezza metallica d’un riflesso
in un limpido abbandono
il disamore raffermo s’identifica
allo stupore d’un verbo che si fa muto
sull’ebbrezza di sassi sbiaditi al calore d’un ‘emozione

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati maggio 2012

 POESIA CLASSIFICATASI AL 14° POSTO, AL PREMIO
LETTERARIO INTERNAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA
AMICI SENZA CONFINI III EDIZIONE 2012 

16 commenti:

  1. Complimenti, mi è piaciuta molto. ☆ ☆ ☆ ☆ ☆ lode e applausi!

    Jean-Paul Malfatti

    RispondiElimina
  2. Grazie infinite di aver visitato il mio blog, apponendovi una bella e gradita nota positiva. Un caro saluto, silvia

    RispondiElimina
  3. Versi che riportano indietro di ben 45 anni e nei quali non posso fare a meno “di andare a pesca” – l’imbarazzo della scelta ancora più mi blocca. Ancor di più quei sassi “amici di penna” fanno sentire la loro potenza, la loro voglia d’infondere compagnia.Berta B.

    RispondiElimina
  4. Mi fa assai piacere di aver risvegliato in te, Berta, emozioni del passato, in un andare poetico che si sofferma su sfumature della natura...
    Vivi una splendida settimana, un abbraccissimo,silvia

    RispondiElimina
  5. E’ il fascino del lago nel silenzio di un brusìo; brusìo che alimenta una coscienza assorta, svegliata metaforicamente dal getto involontario di un sasso, quasi a rompere il fatale momento; ma nell’osservar ipnotico movimento ondoso s’accorge di navigare nel limpido abbandono, ed è logorio di ricordi amorosi identificati su magici luoghi annebbiati dall’emozione . Magistrale poetico sposa bellezza di natura in uno stato di connubio perfetto. Un caloroso applauso,cara Silvia, è meritatamente esploso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande il tuo commento di oggi, Giovanni, su sensazioni della natura che non possono lasciare indifferente l'anima,coinvolta in uno spettacolo impareggiabile.
      Grazissime della tua presenza fra le mie righe, vivi una splendida settimana, un caro saluto,silvia

      Elimina
  6. Nel silenzio del lago si risvegliano e fuoriescono dalla coscienza smanie improvvise che
    accarezzano l'io esaltato da cerchi concentrici formatesi nell'acqua dal tirare un sasso, ciò dona emozioni da tempo sopite. Cara Silvia, come sempre perspicace a sviscerare nuovi argomenti in versi. Ti auguro una serena giornata e t'invio un abbraccio!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai saputo apprezzare, in questa lettura poetica, sensazioni profonde che sa suscitare la natura, in un silenzio che parla....grazie infinite, mia cara!
      Inizia una bella settimana spensierata, un abbraccio, silvia

      Elimina
  7. Splendida sinfonia!Patty

    RispondiElimina
  8. E' bello leggere le tue intense osservazioni sul mio blog...
    Un abbraccio Patty, silvia

    RispondiElimina
  9. Suggestioni sussurrate fanno di questi versi una lirica che affabula i sensi. Piaciuta molto!

    RispondiElimina
  10. Grazie infinite, Loretta, del bel commento, molto gradito
    Tanto sole per te in questo giorno di pioggia, silvia

    RispondiElimina
  11. ...Un torace concavo...manca qualcosa forse un cuore, la capacità di amare, ma basta poco a volte, un piccolo sasso e le onde si dilatano. Metafora bellissima, versi affascinanti e profondi. Buona serata Silvia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai sempre cogliere il lato più profondo delle mie esposizioni poetiche, complimenti cara Rosanna!
      Un sorriso e tante cose belle per te, silvia

      Elimina
  12. Delicatezza, emozione e sensibilità nel descrivere questo incantevole paesaggio, fonte di tranquillità e riflessione. Grande ammirazione verso i più spettacolari gioielli della natura, che offrono svariate sfumature di lucentezza e luminosità, con chiarori e riflessi ineguagliabili, unici. Atmosfera di luce ben delineata che distoglie la mente inquieta dalla realtà, avvolgendola in uno stato di pace interiore e di meditazione, che lascia spazio allo stupore e all'abbandono totale dell'anima verso un mondo magico e intrigante che conforta, rincuora e riscalda. Una grande opera, d'effetto, che ci induce sempre più alla riflessione e ci ricorda quanto sia importante salvaguardare e tutelare simili meraviglie. Un abbraccio, Silvia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assai profonde e affascinanti le tue riflessioni, in questo bel commento Carol, che denota una lettura accurata della lirica e un'interpretazione vicinissima alla realtà dei versi.
      Grazie di leggermi, un abbraccissimo e un bacione, mia cara, silvia

      Elimina