Translate

lunedì 4 marzo 2013

L'ECLISSE



Assioma nel misterioso sovrapporsi d'identità
ricalca nel nodo un giro lieve di compasso
Sbriciola lentamente fervente guizzo di luce
nella dimensione d'un translucido universo
anacronistico
nel salto d'un confine a strapiombo nel tempo


Silvia De Angelis tutti i diritti riservati  aprile 2011

10 commenti:

  1. pura POESIA... un piacere unico la lettura dei tuoi versi

    RispondiElimina
  2. E' un gran piacere leggerti nel mio blog, caro Giacomo, con gratificanti osservazioni.
    Inizia una settimana super, un caro saluto, silvia

    RispondiElimina
  3. Un vero pozzo senza fondo, ovunque Silvia mette lo zampino – niente è celato ai suoi occhi – un’enciclopedia sempre aggiornatissima ed in che modo! Berta B.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, Berta, che mi piace soffermare i miei pensieri poetici su svariati argomenti, per rendere ancor più intenso il senso dello scrivere dell'anima...
      Grazie del gradito commento, inizia una bella settimana, un abbraccio,silvia

      Elimina
  4. poesia stupenda...versi che incantano...venire qui, in questo tuo regno di "sospiri" è magia...Lorenzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di essere qui, Lorenzo, e di gratificarmi con intense osservazioni sul mio scrivere.
      Un caro saluto, silvia

      Elimina
  5. Un misterioso sovrapporsi d'identità, elimina una pur minima luce in un universo ormai superato nel tempo, in quanto non viene più recepito dal soggetto. Versi atti a far riflettere su situazioni che si possono presentare di volta in volta nel corso dell'esistenza. Bravissima come sempre Silvia. Ti auguro un sereno inizio di settimana e ti invio un grande abbraccio.
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre mirati e approfonditi, i tuoi bei commenti, Grazia, che denotano una capillare lettura delle mie righe poetiche, grazissime!
      Inizia anche tu una bella settimana, un abbraccio, silvia

      Elimina
  6. In un'apnea di respiri, questa lirica è il laccio sciolto alla gola del tempo. Un salto nel vuoto di un'iride colorata che varca l'infinito. Grazie Silvia... grazie di saper essere unica ogni giorno di più. Un grande abbraccio!

    RispondiElimina
  7. Sempre intensi i tuoi bei commenti, Loretta, grazissime di esserci.
    Tanti colori nel tuo pomeriggio di marzo, un abbraccio,silvia

    RispondiElimina