Translate

giovedì 7 marzo 2013

LA MIA OASI



Quell’inconfondibile malumore che impera nelle tue  profondità,  riversa su chi ti è vicino un veleno davvero acre, che, nel corso del tempo,  per la sua consuetudine  a sviscerarsi,  diventa quasi insapore.
La scontentezza mitigata,  in parte,  da una morbida razionalità,  ti aiuta a sopravvivere in quello squallido ripetitivo cammino che non attinge mai  a nuove impressioni  e non si pregna di attraenti aspettative,  per rimanere ancorato a quelle assurde consuetudini di sempre.

Ho inventato un esistere tutto per me , nel quale cerco di muovermi con disinvoltura, rinnovandomi quotidianamente e facendomi attrarre da stimoli diversi che arricchiscono la mente di interessanti abitacoli,  ristrutturati continuamente da  idee creative e colorate,  che mi suggeriscono ottiche diverse in cui intravedere inverosimili spazi di vita.

In realtà è molto bello inventare nuovi percorsi dell’anima,  che in men che non si dica,  riesce a rigenerarsi, adagiandosi su inedite sponde da cui  arguisce e  scorge espanse oasi.  Invitano ad essere esplorate e donano  sensazioni al di fuori della norma,  implicando  un’intensa consapevolezza di sé stessi , che non si capta facilmente e sempre…ma che in quei particolari istanti esistenziali  elargisce una certezza incredibile : quella di voler bene a sé stessi e di credere fermamente nella propria forza di lottare per proseguire un percorso equilibrato….

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati ottobre 2010

6 commenti:

  1. Mannaggia, mi è partito tutto! –
    Per ben due volte – segue riassunto:

    grande la forza d’animo che aleggia fra le righe, colme di verità per chi conosce l’autrice. Senza sosta riesce a mettere lo zampino dappertutto elargendo sempre nuove sensazioni che accompagnano nell’arco della giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se oggi "ti è partito tutto", cara Berta, il tuo commento è graditissimo, e inconfondibile, nello stile che contraddistingue la tua bella personalità.
      Un abbraccissimo, silvia

      Elimina
  2. E' bello leggerti. Anche questa tua riflessione di oggi mi è piaciuta molto, vorrei essere capace anch'io di reinventarmi ogni giorno per scoprirmi nuova, diversa. Purtroppo, io mi do solo noia ma, finchè ci saranno respiri nel petto, ci saranno sempre infinite possibilità di mutamento... l'importante è volerlo ed ognuno ha i suoi tempi. Sei splendida!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuno di noi possiede delle peculiarità caratteriali, che è difficile modificare, ma modificare un pochino, per stare meglio, certamente si.
      Vivi uno splendido giovedì, cara Loretta, un abbraccissimo, silvia

      Elimina
  3. Un'insoddisfazione che si trascina per tanto tempo, rende la vita del soggetto anaffettiva
    verso chi gli è vicino. Vivere una vita ripetitiva senza aperture di sorta verso l'esterno e senza sbocchi che gratifichino l'anima non fa bene all'equilibrio psico-fisico. Invece poter essere aperti e poter coltivare i propri interessi intrinsechi, porta a vivere una vita gratificante scevra di stress. Interessanti queste riflessioni che hai sviscerato oggi, molto spesso problemi come questi, affliggono le persone rendendole infelici. Brava e acuta come sempre Silvia. Ti auguro un sereno pomeriggio e ti lascio un grande abbraccio!
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
  4. Davvero approfondito, e assai vicino al mio punto di vista, il tuo denso commento di oggi sul brano che ho pubblicato, mia cara, grazie infinite.
    Trascorri una splendida sera, un abbraccissimo, silvia

    RispondiElimina