Translate

sabato 2 marzo 2013

FRUSTRAZIONE




Un attrito lacerante che non trova sbocco alcuno e riversa , ronzando su se stessi, quella carica
di aggressività tagliente, che tarla la dolcezza  dell'anima

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati marzo 2013

4 commenti:

  1. L'anima, quella filigrana sottile che come tela di ragno ci avvolge il cuore, intrappolandolo in catene di vento che tintinnano come ninnoli di un'antica danza, a ricordare il piacere del respiro, oltre la fatica dell'ansimante petto. Sarà questa musica a risollevarci da tutte le frustazioni del nostro quotidiano... l'importante è ritagliarsi un lembo di cielo e rimanere ad ascoltare. Grazie per questa profonda riflessione cara, molto apprezzata... Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordissimo con te, nel trovare quelle piccole armonie dell'anima, capaci di risollevarci in attimi di sconforto che fanno parte "del gioco"....
    Sempre bellissimo il tuo commento, un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  3. Un’unica parola, ma che riesce sempre a coinvolgerci lasciando un sapore amaro in bocca. L’imprevedibilità della vita ci sorprende sempre. Berta B.

    RispondiElimina
  4. Verissime le tue considerazioni, cara Berta, in un'esistenza che sa sbalordirci e talvolta
    rendere inquieta la nostra anima.
    Buonanotte e un abbraccio silvia

    RispondiElimina