Translate

sabato 16 febbraio 2013

SOGNO A OCCHI APERTI




Nell’arcaica dolcezza
d’un’impressione avvolgente
s’identifica
la sfinge d’un amplesso d’amore
disperso nell’abbraccio muschiato del tempo
Riaffiora un’aura preziosa
sciolta nella sagoma filiforme
d’una mano
intinta nelle note screziate d’un’acre malinconia..
sa ammorbidire  l’infinità del miraggio
rannicchiato nell’universo della pupilla

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati settembre 2012

4 commenti:

  1. Anche se breve, graditissimo il tuo commento Franci....un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  2. immagine grafica ed espressione lirica deliziosi
    francesca

    RispondiElimina
  3. Grazie del tuo passaggio, nel mio blog, e delle belle osservazioni che hai riservato a questa lirica. Buona serata, Francesca e un bacione, silvia

    RispondiElimina