Translate

mercoledì 6 febbraio 2013

REALTA' QUOTIDIANE



In quelle incomprensioni giornaliere, che si ripetono a iosa, non riusciamo a trovare degli sbocchi innovativi, che sappiano spianare rapporti trascinati nel tempo e che, spesso, logorano parte delle nostre giornate e appesantiscono i nostri pensieri...
Sarebbe bello dissolversi momentaneamente, planando in un'atmosfera del tutto diversa....forse in un pianeta sconosciuto, ove esseri viventi, diversi da noi, "in toto", ci siano più vicini nell'intelletto e nell'ottica rappresentativa di un vivere senza complicazioni, ove una morbidezza d'azioni e una malleabilità d'animo riuscissero a rendere più fluido lo scorrere del tempo...
Già il tempo....nel suo implacabile andirivieni, assume la durata che sappiamo imprimergli noi,con le nostre interminabili attese e i brevissimi attimi di godimento, mentre il suo scorrere è sempre identico e delinea, senza tregua, il logorìo dei nostri respiri!

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati febbraio 2013

6 commenti:

  1. Uno scritto passa davanti ai nostri occhi, un vero fotogramma della nostra vita - mi ha colpito in modo particolare quel “terminabili attese e attimi di godimento” – verità assoluta che sempre si rinnova. Berta B.

    RispondiElimina
  2. Grazie di seguire, con assiduità, i miei scritti Berta e di commentarli con profonde osservazioni....un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  3. Incomprensioni giornaliere...come fare? Forse rinnovando interessi, per distogliere l'attenzione dai soliti problemi...Una riflessione ottima! Buona giornata Silvia!

    RispondiElimina
  4. Sempre attenta al mio scrivere, sai coglierne il significato più saliente...Un bel giorno solare per te, silvia

    RispondiElimina
  5. Poesia molto vera, che stimola al sogno, alla spensieratezza e alla gioia. Descrizione straordinaria del dissolversi momentaneamente dalla realtà, in un'atmosfera surreale e onirica. Divagare, sognare e immaginare luoghi fantastici e ideali, come le spiagge dei nostri sogni. Abbandonare la realtà quotidiana dove tutto sembra noioso e monotono, così privo di emozioni e sensazioni. La solita routine dove il tempo è sempre identico e non lascia spazio e respiro alla fantasia. Complimenti Silvia e grazie ancora per le tue magnifiche proposte.

    RispondiElimina
  6. E' un gran piacere, Carol, leggere sugli scritti del mio blog, le tue profonde osservazioni, che denotano una lettura attenta e significativa a quanto propongo
    giornalmente....
    Un abbraccissimo, silvia

    RispondiElimina