Translate

martedì 26 febbraio 2013

LA RISORSA

 

Tempra un disagio momentaneo


che non accheta  le risacche decadute


e dell’attimo impaurito fa sollievo…


la risorsa…


Impeccabile nella prontezza d’ arrivo


dispiega nella mandibola adirata


un tocco eclettico


quasi un espediente


nella persuasione d’un ardire che fa epoca…


E in  quel lucore inaspettato


 si crogiola placato il sottoscala 


consono d’un’ideazione che fa scalpore


 nei nodi intricati


d’un debito che corrode


 senza tregua


il torace ammainato

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati gennaio 2013

10 commenti:

  1. "Il torace ammainato"... una chiusa stupenda.Sì, inizio proprio dalla fine per elogiare questa lirica sublime, dove la bella penna dell'autrice riesce con abilità estrema a far godere l'animo del lettore che sa respirare il vento ed assaporare il sale di tempestosi mari da navigare, amando pur sempre l'onda che s'infrange sugli scogli, avvisaglia di un vicino approdo e possibilità di rinnovata partenza... perchè come diceva il Grande Giacomo Leopardi nell'Infinito: "E'l naufragar m'è dolce in questo mare". Ecco allora la risorsa, quel qualcosa di misterioso che si agita nel nostro profondo e che ci dà sempre la forza per tornare a riprendere il timone della nostra nave, mai alla deriva ma, pronta a cavalcare l'onda... Basta volerlo. Bravissima Silvia, leggerti è sempre un piacere... serena giornata... a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero approfondito, e assai appagante, il tuo commento di oggi, che si posa anche su rime d'un grande autore del passato, ricordato, per mettere ancora più in risalto l'intensità di versi "di riscossa" dell'anima...
      Vivi un bel giorno colorato,Loretta,un abbraccissimo,silvia

      Elimina
  2. Originale chiusa Silvia, sempre merletti di pregio le tue liriche, un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Grazissime, cara Patrizia, del bel commento,al mio scrivere, molto apprezzato...
    Goditi il sole di oggi della nostra splendida città....un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  4. Anche se un disagio momentaneo c'irretisce dall'andare avanti sul percorso prefissato, è
    solo un momento di blocco, ma audacemente ci districhiamo dall'empasse e riprendiamo la nostra rotta che c'avvii all'arrivo e poi ripartire nuovamente con tranquillità e sicurezza.
    Una bella lirica ben strutturata e ricercata nei suoi versi, apprezzata.
    Ti auguro una bella giornata Silvia e t'invio un grande abbraccio.
    Grazia Denaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella creatività improvvisa è davvero rassicurante in attimi di disagio...
      Grazie del bel commento, Grazia, vivi una splendida sera, silvia

      Elimina
  5. Veramente da urlo questa di Silvia – in ogni verso ci si perde, ma sempre pronti ad uscirne come lei stessa insegna con il suo scritto. Berta B.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre azzeccatissimi i tuoi commenti e vicini alla sensibilità del mio scrivere...Un abbraccissimo, Berta, silvia

      Elimina
  6. Affascinante, immenso poetare: la risorsa, attimo di intensa creatività, capace di riportare in luce, quell'anima ferita rintanata nel sottoscala del vivere.Splendida, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre graditissimi, i tuoi notevoli interventi, nel mio scrivere, cara Rosanna, grazie infinite...
      Inizia una settimana super, un abbraccio, silvia

      Elimina