Translate

giovedì 28 febbraio 2013

FIGLI



Non s’allinea
a evanescenze di silenzio
la prole evoluta
nel dissenso di generazione
avvitato a un dire del contrario
Scivola la mente acerba
nei piani melmosi  della vita
accasciandosi
a lesioni laceranti
Manlevano giovani tempie
motivi soggiogati alla ragione
mossa in una citazione ardita
d'antiche tracce
vicine assai al pensiero materno
nella preziosità d’ indosso maturo
che solo spigolar sa  saggezza vera

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati febbraio 2013

10 commenti:

  1. Un lirica che evidenzia la grande capacità dell'Autrice di penetrare l'intricato groviglio dei sentimenti umani ed ascoltarne i più intimi respiri. Risultato una poesia che affascina dall'inizio alla fine e, come sempre, una chiusa che racchiude magistralmente il tutto.
    Bravissima e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace affrontare argomenti della realtà, estrapolando da essi, intime emozioni..
      Grazissime del bel commento, Loretta, un abbraccio forte, silvia

      Elimina
  2. I nostri giovani avendo studiato ed essendosi specializzati al massimo, non trovano alcun riscontro che risponda alle loro aspettative nel campo del lavoro, ricevendo per questo enormi delusioni. Oggi tutto è cambiato rispetto alle generazioni precedenti che riuscivano a realizzare i propri intenti. I govani d'oggi, purtroppo, se ne devono fare una ragione non scevra da delusioni per il divenire. Una bella poesia che dà modo di riflettere al lettore, su come la società oggi sia cambiata, anzi tutto si sia deteriorato e la vita sia diventata più difficile. Brava come sempre Silvia che svisceri con discernimento mettendo in evidenza le difficoltà che incontrano oggi i giovani. In questa poesia risaltano versi ricercati e forbiti come è nel tuo stile. Apprezzata opera!

    RispondiElimina
  3. Davvero profondo il tuo commento di oggi, Grazia, in quel suo toccare realtà quotidiane dei giovani figli, che ci riguardano assai da vicino...
    Vivi un bel pomeriggio di sole, un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  4. Il pensiero di Silvia non ha limiti estendendosi a 360° - una riflessione in versi che avvolge, facendo ponderare quello che nella vita abbiamo raggiunto. Posso dire di sentirmi fortunata per chi accanto a me volge i suoi compiti. Berta B.

    RispondiElimina
  5. Davvero gradito, cara Berta, questo tuo commento, che ci avvicina, nel pensiero di genitori, sempre attenti alle vicende variegate dei nostri figli
    Buona serata e un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  6. L'eterno conflitto generazionale in versi profondi e affascinanti...bellissima Silvia, coplimenti!

    RispondiElimina
  7. E' bello leggere il tuo appagante commento sul mio blog.
    Buona serata e un abbraccio, silvia

    RispondiElimina
  8. In un momento così"grigio" della nostra società è difficileper i giovani avere un orientamento, per cui si rifuggiano in "fatue certezze ",perchè al di sopra di ogni responsabilità,in un limbo fuori dalle realta..é solo colpa dei giovani? Bella e interessante lirica di denuncia. Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero idonee, le tue parole di commento a questa lirica, dedicata ai nostri figli, nel difficile percorso che hanno dinanzi alla loro vita...
      Grazie infinite delle osservazioni, buona domenica e un saluto, silvia

      Elimina