Translate

giovedì 31 gennaio 2013

P O E S I A



Nelle mie fughe con te
si sopiscono quelle sommosse senza mediazione
difficili da spiegare a chicchessia
Quasi un moto di ribellione
a un non consenso di vita
nei suoi margini severi…duri da condividere
Mi prendi per mano
consona di quel fremito sulla schiena
forte d’un’ispirazione serrata nelle dita strette
capaci carezzare soliloqui d’eccedenti smanie
placate da un tenero languore
che si fa parola
per avvicinare le sillabe all’anima  sedotta

Silvia De Angelis tutti i diritti riservati settembre 2012

6 commenti:

  1. Le tue poesie sono sempre particolari e reagalano grandi emozioni. Bravissima! Angela

    RispondiElimina
  2. Grazie, cara Angela, sei sempre gentilissima...un abbraccio forte,silvia

    RispondiElimina
  3. Splendida e toccante
    Buon giorno Silvia

    RispondiElimina
  4. Che bello leggerti qui! Grazie del gradito passaggio, un pensiero affettuoso per te,silvia

    RispondiElimina
  5. E’ verissimo – la poesia è capace di prenderci per mano e farci fare dei salti che neppure immaginiamo - Un dolce rifugio capace di mantenere i nostri segreti in attesa di eventi che ci facciano tornare il sorriso. Berta B.

    RispondiElimina
  6. Noi autrici, ci rifugiamo spesso in tratti di poesia, per ritrovare quell'armonia interiore, che sa donare un pizzico di sollievo, a respiri di vita complicati...
    Grazie delle gradite osservazioni, un sorriso per te, Berta, silvia

    RispondiElimina